Ricette/ Secondi

Pollo al rum

Il mio pollo al rum è una piatto completo, ideale da gustare con del cous cous o del riso in bianco. Il pollo, ovviamente, fa da padrone. Migliore è la qualità, migliore sarà la resa del piatto. Sicuramente ciascuno di voi avrà il suo macellaio di fiducia, io ho utilizzato un pollo dell’azienda biologica San Bartolomeo, che alleva i suoi animali lasciandoli liberi di stare sempre in movimento, così da ottenere una carne più soda, povera di grassi e una pelle sottile. Da provare!

Pollo al rum

 

Cosa ho utilizzato: pollo 1, rum bianco 1/2 bicchiere, curcuma, albicocche disidratate 8, prugne denocciolate 8, carote 2, cipolla bianca 1, zucca 150gr, salvia, olio, sale.

[columns_row width=”half”] [column]Dosi per: 4 persone[/column] [column]Preparazione: 90 minuti[/column] [column]Difficoltà: bassa[/column] [column]Cottura: 90 minuti[/column] [/columns_row]

Ho cominciato preparando il fondo “bruno” facendo rosolare, in tegame con un filo d’olio, la carcassa del pollo per qualche minuto. Quindi ho aggiunto mezza carota a pezzetti e due litri di acqua, ho portato a bollore a fiamma alta e ho lasciato sobbollire, abbassando il fuoco, per circa 2 ore e mezza. In questo modo ho ottenuto un brodo ristretto, che una volta filtrato, ho utilizzato per la cottura del pollo. In mancanza della carcassa, sarà sufficiente preparare un brodo vegetale facendo bollire, per almeno 45 minuti a fuoco basso, dell’acqua, con una carota, una costa di sedano e una cipolla.

Nel frattempo mi sono occupato della marinatura del pollo. Ho utilizzato olio, rum bianco, sale,  curcuma e la frutta disidratata. Ho mescolato bene il tutto e ho condito il pollo, lasciandolo riposare per almeno  90 minuti.

Fatto ciò, ho trasferito il pollo in un tegame, l’ho rosolato con un filo d’olio, ho aggiunto il liquido della marinatura, la carota, la zucca, la cipolla, un paio di foglioline di salvia e ho iniziato a cuocere con il tegame coperto. Di tanto in tanto ho aggiunto un po’ di fondo di cottura. È importante che il pollo rimanga sempre immerso nel brodo per almeno due terzi.

Tracorsi i 90 minuti di cottura, ho trasferito il pollo nel piatto da portata e, prima di aggiungere il brodo l’ho fatto restringere ancora un po’ a tegame scoperto.

Buon appetito.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply