Antipasti e contorni/ Ricette/ Vegetariano

La caponata

La caponata è un piatto della cucina siciliana tipicamente estivo. Ne esistono un certo numero di varianti, praticamente quasi ogni provincia siciliana apporta delle modifiche alla preparazione di base, che prevede solo l’utilizzo delle melanzane. Quella che preparo di solito è la versione catanese.

La_caponata siciliana

Cosa ho utilizzato: melanzane 1kg, peperoni rossi e gialli 1kg, 1 grossa cipolla, sedano tre gambi, tre carote di media dimensione, capperi, uva sultanina, pinoli tostati, olive verdi denocciolate, pomodoro a pezzetti, concentrato di pomodoro (1 cucchiaio), olio di oliva, sale, zucchero, aceto di vino bianco, basilico.

[columns_row width=”half”] [column]Dose per: 8/10 persone[/column] [column]Preparazione: 60 minuti [/column] [column]Difficoltà: media[/column] [column]Cottura: 60 minuti [/column] [/columns_row]

Inizio tagliando le melanzane in dischi piuttosto spessi che lascio riposare con del sale grosso per circa un’ora. Nel frattempo passo alla preparazione dei peperoni, lavati e mondati, li taglio a pezzettoni e sofriggo in olio d’oliva. A questo punto sciacquo le melanzane e procedo allo stesso modo.
A parte preparo un soffritto di cipolle, sedano e carote, il tutto tritato grossolanamente. A metà cottura aggiungo l’uva passa, le olive schiacciate, i capperi dissalati, il pomodoro a pezzetti e un cucchiaio di concentrato di pomodoro.
Dopo aver cotto separatamente tutti gli ingredienti, li unisco in una padella capiente e continuo a cuocere ancora per qualche minuto, aggiungendo i pinoli tostati.

Per dare alla caponata il caratteristico gusto agrodolce, a fine cottura, aggiungo 2 cucchiai da tavola di zucchero, 1 cucchiaio di aceto e aggiusto di sale (continuo ad aggiungere zucchero e aceto fin quando raggiungo il livello di agrodolce che mi soddisfa), quindi la quantità di zucchero e aceto può variare a piacimento, in genere eccedo un po’.

Con l’aggiunta di qualche foglia di basilico fresco, la caponata è pronta. Consiglio di mangiarla a temperatura ambiente.

Buon appetito.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply